Aristocrat fa un’offerta audace di 2,7 miliardi di sterline per Playtech

Il produttore di giochi australiano Aristocrat Leisure comprerà il gigante europeo Playtech dopo aver fatto un’offerta in contanti che valuta la società a 2,7 miliardi di sterline, un premio del 58% sul prezzo di chiusura della scorsa settimana.

Il consiglio di amministrazione di Playtech raccomanda all’unanimità agli azionisti di votare a favore dell’accordo, in un anno che ha visto un livello senza precedenti di attività M&A. Aristocrat prevede di finanziare l’accordo con una raccolta di capitale di 864 milioni di sterline, insieme a nuovo debito e liquidità esistente.

Aristocrat crede che l’accordo fornirà una scala materiale nel gioco online, fornirà una crescita delle entrate, raggiungerà una gamma più ampia di clienti e “opererà e innoverà” nel mercato europeo attraverso l’operazione Snaitech B2C di Playtech.

L’amministratore delegato e direttore generale di Aristocrat, Trevor Croker, ha spiegato: “La combinazione proposta riunirebbe i contenuti di gioco di classe mondiale di Aristocrat e le relazioni con i clienti e le normative con la piattaforma RMG (real money gaming) online leader del settore di Playtech (B2B) e l’impronta europea B2C.

“Il gruppo combinato offrirà un ampio portafoglio di soluzioni end-to-end per i clienti di gioco in tutto il mondo, così come esperienze di gioco senza soluzione di continuità, sostenute da un focus condiviso sul gioco responsabile e sull’innovazione.

“Inoltre, il business sarà idealmente posizionato per sbloccare un valore sostenibile per gli azionisti cogliendo le opportunità nel segmento in rapida crescita del RMG online globale mentre continuano ad aprirsi, in particolare in Nord America”.

Croker ha detto che l’offerta riflette il potenziale strategico della fusione nel settore globale che continua a migrare online. “Aggiungere il team di talento di Playtech con i punti di forza e lo slancio consolidati di Aristocrat creerà un vero leader del settore nello spazio RMG online globale, in particolare in termini di capacità B2B.”

L’offerta rappresenta un multiplo di valutazione di 11,4x dell’EBITDA rettificato di Playtech per i 12 mesi fino al 30 giugno 2021 e Aristocrat ha già fatto accordi con i principali azionisti per poco più del 20% delle azioni in circolazione di Playtech.

Mor Weizer, CEO di Playtech, ha detto della transazione: “Questa transazione segna un’eccitante opportunità nella prossima fase di crescita per Playtech, e offre benefici significativi ai nostri stakeholder, compresi i nostri clienti, i nostri azionisti e il nostro personale incredibilmente talentuoso. Questo accordo ha il potenziale per migliorare la nostra distribuzione, la nostra capacità di costruire nuove e più profonde relazioni con i partner, e rafforza le nostre capacità tecnologiche.

“La combinazione delle nostre due aziende costruisce una delle più grandi piattaforme di gioco B2B nel mondo, con le persone, le infrastrutture e le competenze per fornire ai nostri clienti un’offerta davvero best-in-class in tutti i settori del gioco e delle scommesse sportive”.

Brian Mattingley, presidente di Playtech, ha aggiunto: “Negli ultimi anni, Playtech ha riposizionato con successo la sua tecnologia e le sue operazioni di gioco leader a livello mondiale, espandendosi in mercati regolamentati strategicamente importanti e guidando una crescita importante delle entrate B2B online.

Mentre il business ha fatto progressi significativi, in particolare nelle Americhe, la proposta di Aristocrat offre agli azionisti un’opportunità interessante per accelerare il valore a lungo termine di Playtech”.